Se hai iniziato a viaggiare o hai pianificato un viaggio estivo negli Stati Uniti, potresti aver notato che i prezzi del noleggio auto sono astronomici, il tuo ristorante preferito è chiuso da alcuni giorni fino ad una settimana e la fila per il check-in in hotel sembra molto lunga. Mentre riaprono i viaggi negli Stati Uniti con i Centers for Disease Control and Prevention (CDC) che danno la loro benedizione per tutti i viaggi nazionali ed alcuni viaggi internazionali per le persone vaccinate, l'industria dell'ospitalità sta passando un periodo di crisi.

Dopo un anno e più di camere d'albergo vuote, chiusure forzate di ristoranti e la maggior parte delle persone che rimaneva il più vicino possibile a casa, il settore dei viaggi e dell'ospitalità si è quasi fermato nel 2020. Ma ora, le cose si stanno surriscaldando come mai prima d'ora e l'industria del turismo negli USA potrebbe non essere in grado di gestire la domanda.

In uno studio sulle tendenze dei viaggi estivi la metà degli adulti negli Stati Uniti (50%) afferma che probabilmente si prenderà almeno una vacanza estiva tra giugno e settembre di quest'anno. Quel numero sale al 54% tra gli adulti già vaccinati.

"C'è ancora del lavoro da fare per ricostruire la vivace forza lavoro nel settore dei viaggi e dell'ospitalità, un settore che genera miliardi di dollari in entrate fiscali statali e locali", afferma Caroline Beteta, presidente e CEO di Visit California. "Ma le prospettive per i viaggi estivi sono forti e le destinazioni e le attrazioni in tutto il Golden State sono pronte ed entusiaste di accogliere gli ospiti".

Le aziende di ospitalità in tutto il paese stanno sperimentando carenze di personale, ritardi e carenze nelle forniture che stanno colpendo hotel, agenzie di autonoleggio, compagnie di taxi, parchi a tema e altre attrazioni culturali e ristoranti riducono le ore di apertura, facendo offerte o dando servizi alternativi.

Sebbene le compagnie aeree non sembrino soffrire di carenza di manodopera, forse a causa degli aiuti federali in corso che l'industria ha ricevuto, altri segmenti sembrano avere difficoltà a soddisfare la domanda. Ciò significa che i turisti devono essere preparati per le cose che potrebbero non funzionare come vorrebbero durante i viaggi estivi di quest'anno.

Perché gli autonoleggi hanno aumentato in maniera esponenziale i loro prezzi

Quando i viaggi si sono fermati nel marzo 2020, molte agenzie di autonoleggio hanno risposto al calo delle entrate vendendo alcune delle loro flotte di autovetture. Secondo un comunicato stampa del febbraio 2021, Avis Budget ha venduto 250.000 veicoli. E mentre le aziende ora riferiscono di voler rinnovare la propria flotta, come Hertz, che ha recentemente annunciato di aver ottenuto 4 miliardi di dollari per finanziare una nuova flotta, i problemi di fornitura potrebbero ostacolare tali sforzi: il New York Times ha riferito di una carenza di fornitura globale di semiconduttori necessari per costruire auto che stanno rallentando la produzione.

Se hai provato a prenotare un'auto a noleggio nelle ultime settimane, potresti aver notato prezzi astronomici o località dove le auto a disposizione sono completamente esaurite. Alcuni viaggiatori hanno persino fatto ricorso al noleggio di U-Hauls o van nel tentativo disperato di avere un mezzo di trasporto nella loro destinazione di vacanza.

"In risposta al COVID-19, molte agenzie di noleggio auto hanno ridimensionato le loro flotte e ora stanno attraversando un periodo difficile per riprendersi a causa delle carenze nel settore automobilistico e dell'enorme aumento della domanda di veicoli a noleggio, in particolare in luoghi all'aperto come il Wyoming. , Montana, Hawaii, Alaska e Florida", ha affermato Steve Sintra, VP NA del sito web di prenotazione KAYAK. "La logistica della domanda e dell'offerta stanno svolgendo un ruolo importante e probabilmente portano ai prezzi volatili che stiamo vedendo negli Stati Uniti".

Perché così tanti ristoranti sono ancora chiusi in determinati giorni

I ristoranti di New York hanno affrontato una serie di problemi che hanno un impatto sulla loro capacità di rimanere aperti. “La riapertura dell'economia è una buona notizia per il settore della ristorazione della città, ma c'è ancora una lunga strada per la ripresa dopo che migliaia di piccole imprese locali hanno chiuso, innumerevoli altre sono sull'orlo della sopravvivenza e si avvicina la riaprtura.

Circa il 40% dei posti di lavoro nel settore sono stati persi rispetto ai livelli di occupazione pre-pandemici ", afferma Andrew Rigie, direttore esecutivo della NYC Hospitality Alliance. “Anche con un tasso di disoccupazione così elevato, i ristoranti hanno difficoltà ad assumere personale, poiché tanti posti stanno assumendo tutti contemporaneamente da un pool limitato di lavoratori”.

Lindsey Hill possiede Miss American Pie a Brooklyn. In questo momento, lei e suo marito sono gli unici dipendenti e lavorano gratuitamente. "Ho pubblicato descrizioni di lavoro su diversi siti Web, gruppi Facebook e persino bacheche di lavoro di scuole di cucina con pochissima trazione", dice. "Siamo stati costretti a chiudere tutti tranne tre giorni alla settimana a causa della carenza di personale".

Cecilia Di Paolo, proprietaria di Naked Dog, anche lei a Brooklyn, ha avuto la stessa esperienza. "Al momento è impossibile assumere personale. Di solito, quando pubblicavamo un annuncio, ricevevamo dalle 30 alle 35 risposte, poi facevamo il colloquio e di solito riuscivamo a fare una buona assunzione", dice. "In questo momento, quando pubblichiamo un annuncio riceviamo da zero a due risposte e di solito provengono da persone senza esperienza che stanno cercando il loro primo lavoro".

Anche chef famosi hanno difficoltà ad attrarre talenti. Il pluripremiato chef Dan Kluger, proprietario di Loring Place e Penny Bridge a New York, segnala difficoltà di assunzione e difficoltà con le forniture. “Abbiamo dovuto chiudere per dei periodi a causa di limitazioni del personale. Il costo di tutto, da cibo e bevande a forniture, è aumentato e abbiamo speso una cifra considerevole per aggiornamenti e DPI. Eppure, nella migliore delle ipotesi, stiamo facendo il 60% delle vendite e, se volessimo arrivare al 100%, non potremmo farlo a causa del problema del personale ", afferma.

E non sono solo i ristoranti di New York ad affrontare queste sfide. Jacquee Renna-Downing, comproprietaria di La Quinta Cliffhouse a La Quinta, in California, dice che dopo aver dovuto licenziare il personale quando sono stati costretti a chiudere, ha avuto problemi a riassumerlo perché volevano rimanere disoccupati, temendo per la loro sicurezza, erano stanchi di trattare con clienti maleducati che si rifiutavano di rispettare le norme sulle mascherine e avevano trovato altri lavori. Si è occupata anche della carenza di approvvigionamento. "Data la mancanza di disponibilità di alcuni prodotti che utilizziamo, abbiamo dovuto passare a menu più piccoli. Ciò ha avuto un impatto sulla nostra attività con un minor numero di ospiti che tornano con la stessa frequenza poiché le loro scelte sono limitate", ha aggiunto.

Dodie Stephens, direttore delle comunicazioni per Explore Asheville, Asheville, l'ufficio congressi e visitatori della Carolina del Nord, afferma: "È positivo per i viaggiatori sapere che alcuni ristoranti stanno attualmente scegliendo di chiudere per uno o due giorni alla settimana. In molti casi, questo è uno sforzo per offrire tempo libero al personale esistente. Ci sono anche esempi di familiari dei proprietari e ragazzi in età universitaria che intervengono per dare una mano ".

Perché non trovo un taxi dall'aeroporto

Aziende di ride-hailing come Lyft e Uber segnalano carenze di conducenti che influiscono sulla loro capacità di soddisfare la domanda. "Con l'aumento del numero delle vaccinazione negli Stati Uniti, stiamo osservando che la domanda di mobilità dei consumatori si sta riprendendo più rapidamente della disponibilità dei conducenti", ha riferito Uber in un documento depositato il 12 aprile presso la Securities and Exchange Commission degli Stati Uniti.

I tassisti sono uno dei gruppi più a rischio di contrarre il COVID-19 a causa della condivisione di uno spazio chiuso e ritretto nelle auto con dozzine di sconosciuti ad ogni turno, il che è probabilmente un fattore che influenza i dipendenti di taxi, limousine, autisti e di altre società di servizi automobilistici. carenze quest'anno. Molti conducenti sono passati ai servizi di consegna, dove hanno meno contatti di persona. L'attività di consegna di Uber ha stabilito un record assoluto nel marzo 2021, registrando guadagni di 52 miliardi di dollari.

Aspettati di avere ritardi nella prenotazione o nel chiamare un'auto e anche i prezzi potrebbero aumentare. Prenota il più in anticipo possibile per venire a prenderti all'aeroporto, chiedi a un amico di venirti a prendere o prendi i mezzi pubblici.

Perché la fila per il check-in nel mio hotel è così lunga e perché il personale non ha ancora pulito la mia camera

Anche Hotel e resort hanno segnalato difficoltà nlle assunzioni alla riapertura o al tentativo di tornare alla piena capacità. In una recente stima sugli utili del primo trimestre, l'amministratore delegato e presidente di Hilton, Christopher Nassetta, ha dichiarato: "Il personale è una delle questioni più importanti perché è molto difficile da reperire, in particolare qui negli Stati Uniti, ottenere manodopera stà limitando la ripresa perché non puoi avere abbastanza persone per servire i clienti.”

Riconoscendo problemi come i bambini che non vanno a scuola e l'indennità di disoccupazione, Cassetta ha ipotizzato che le cose saranno migliori dopo l'estate. “Penso che sarà dura da qui a settembre. Quando arriverà a settembre, si spera che la vaccinazione di massa saranno alle nostre spalle. I bambini torneranno a scuola e le persone sentiranno che è sicuro tornare a lavoraare e vorranno tornare ad avere uno stipendio."

Allo stesso modo, Hyatt ha anche sottolineato che la carenza di dipendenti ostacola una completa ripresa. "Abbiamo riscontrato un forte bisogno di personale incrementato in coincidenza con l'incapacità di soddisfare rapidamente tali esigenze di personale, soprattutto nei mercati in cui la domanda di pernottamenti è elevata", ha affermato il CFO di Hyatt Hotels Corp., Joan Bottarini, durante la presentazione degli utili del primo trimestre di Hyatt in maggio, aggiungendo anche che si aspetta che la situazione si stabilizzi più avanti nel corso dell'anno.

"Lo scopo dell'assistenza di Hyatt ci ha guidato attraverso questa crisi e sta guidando il nostro approccio alla ripresa e al percorso da seguire. Rimaniamo impegnati ad aiutare i nostri dipendenti a tornare ai loro normali orari di lavoro il più rapidamente possibile. Con il numero di persone completamente vaccinate che cresce ogni giorno, stiamo assistendo a una forte domanda per i nostri hotel questa estate e questo autunno, che dovrebbe fornire molte ore in più di lavoro ai nostri incredibili team. Hyatt sostiene anche l'American Hotel & Lodging Association nei suoi sforzi per approvare il Save Hotel Jobs Act, un nuovo programma di sovvenzioni che riporterà i posti di lavoro negli hotel, pagherà i lavoratori e aiuterà il nostro risparmio economico".

Un altro problema in termini di carenza di manodopera negli hotel è il divieto di visti temporanei per lavoratori che l'amministrazione Trump ha implementato l'anno scorso e che il presidente Biden ha recentemente cancellato. Sebbene il divieto sia terminato, molte ambasciate sono anche a corto di personale. Ad esempio, l'ambasciata degli Stati Uniti in Turchia ha dichiarato che non sarà in grado di elaborare i visti in tempo per la stagione estiva. Molte destinazioni stagionali fanno affidamento su un afflusso di lavoratori stranieri provenienti da luoghi come l'Ecuador e la Turchia che arrivano attraverso il programma Summer Work Travel. Il Wisconsin guida la nazione nel portare studenti universitari internazionali a lavorare in estate nei resort e si preoccupa di avere abbastanza personale per soddisfare la domanda questa estate.

I parchi a tema sono chiusi alcuni giorni

Come i ristoranti, alcuni parchi a tema e altre attrazioni stanno riducendo le ore di apertura a causa della carenza di personale. Quando il parco divertimenti Cedar Point a Sandusky, Ohio, ha riaperto per la stagione il 14 maggio, gli ospiti hanno dovuto affrontare lunghe file e le giostre erano chiuse. I responsabili del parco hanno detto che era a causa di problemi di personale e poi hanno annunciato che avrebbero dovuto chiudere il martedì e il mercoledì nel mese di giugno. Il parco offre incentivi ai nuovi dipendenti per attirarli in numero maggiore.

"Abbiamo aggiunto più di 300 posizioni a tempo pieno per tutto l'anno con molti vantaggi, abbiamo introdotto un bonus stagionale di 500 dollari per i dipendenti e ora stiamo aumentando il salario per gli stagionali del 2021 e il salario part-time per tutte le posizioni a 20 Dollari/Ora, un aumento del 100% rispetto ai tassi salariali del 2020 ", afferma una dichiarazione pubblicata sulla pagina dei social media del parco.

Alcune destinazioni lo stanno sfruttando come un'opportunità per guidare i visitatori verso attrazioni meno popolari.

“Explore Asheville anticipa il continuo interesse per i viaggi nella zona mentre la primavera e l'estate fioriscono attraverso le Blue Ridge Mountains. Ci aspettiamo che gli spazi all'aperto che sono stati molto visitati durante la pandemia, come la Blue Ridge Parkway, continueranno ad essere popolari sia tra i viaggiatori che tra la gente del posto ", afferma Stephens. “Questo rappresenta un'opportunità per Explore Asheville di indirizzare le persone verso luoghi meno frequentati. L'obiettivo è condividere avventure e spazi naturali che potrebbero non essere al primo posto ed evidenziare cose interessanti da fare in tutta la regione".