Pochissime persone si aspettano un volo con turbolenze. Per alcuni, è una preoccupazione talmente grande che potrebbe impedire loro di salire su un aereo del tutto. Sebbene la turbolenza non sia affatto un'esperienza confortevole o piacevole, i moderni aerei di linea sono costruiti per resistere a sforzi enormi. Finché ne sei consapevole, di solito non c'è nulla da temere se non la paura stessa.

All'udire della parola, "turbolenza" i viaggiatori possono avere tutta una serie di reazioni. Proprio come durante il volo, alcune persone possono afferrare fino ad avere le nocche bianche il bracciolo al più piccolo tremito dell'aereo, mentre altri dormono o mangiano tranquillamente.

Alcuni viaggiatori che prendono per la prima volta un volo aereo possono persino godersi la novità dell'occasionale tuffo in basso dell'aereo e la sensazione di solletico nella pancia dato un momento di assenza di gravità, ammesso che non appartengano alla categoria dei viaggiatori che stringono i braccioli alla prima vibrazione. Oltre a ciò, pochi direbbero che la turbolenza è qualcosa di particolarmente piacevole. Ma è mai davvero così pericolosa?

Perché si verificano le turbolenze?

Per rispondere a questa domanda, diamo prima un'occhiata a ciò che accade nell'aria. Può sembrare che stiamo scivolando attraverso il nulla fino a 35.000 piedi. Tendiamo inoltre a non prestare maggiore attenzione a ciò da cui siamo effettivamente circondati mentre camminiamo, ci sediamo alle nostre scrivanie o giochiamo in giardino. Tuttavia, l'aria come sostanza è lontana dall'essere spazio vuoto.

È una sostanza gassosa, sebbene invisibile ad occhio nudo. L'aria nell'atmosfera terrestre è composta da circa il 78% di azoto e il 21% di ossigeno, insieme a quantità minori di altri gas come l'anidride carbonica e l'idrogeno. L'aria diventa più rarefatta mentre gli aerei volano più in alto, poiché il confine approssimativo in cui finisce l'atmosfera e inizia lo spazio è a circa 10.000 Metri, l'aria come sostanza è comunque ancora presente fuori dal nostro posto vicino al finestrino.

Essendo un gas, l'aria è soggetta a cambiamenti, causati dal tempo, un mix di eventi che si verificano ogni giorno nell'atmosfera. Il riscaldamento irregolare della terra da parte del sole fa sì che le correnti d'aria si muovano in modi diversi e in diversi periodi dell'anno. Si muovono su e giù e in increspature, cambiando velocità, intensità e direzione. Quando un aereo passa attraverso questi cambiamenti, il volo può diventare irregolare.

I quattro principali fattori causali e il clear-air turbulence CAT

Sono quattro i fattori principali che causano specificamente una turbolenza. Il windshear si verifica quando due aree d'aria vicine si muovono in direzioni diverse. Questo tipo di turbolenza colpisce l'aereo quando entra o esce da una corrente a getto, attraversa differenze di temperatura, quando è vicino a un fronte di tempesta o colpisce i residui di aria calda da un altro aereo.

La turbolenza frontale è causata dal sollevamento di aria calda quando colpisce un fronte freddo ed è più comune in inverno. La turbolenza meccanica è dettata dalla variazione delle superfici del terreno, che fanno accumulare il vento e formare vortici verticali. La turbolenza termica colpisce principalmente gli aerei quando sono più vicini al suolo, come durante il decollo o in arrivo per l'atterraggio, poiché le correnti ascensionali di aria calda dalla superficie terrestre formano dei pilastri.

Ciò che è noto come turbolenza in aria pulita (CAT) può essere causato da uno qualsiasi di questi fattori che fanno piegare la forma del vento attraverso il suo flusso, facendola muovere a velocità diverse nelle parti "interna" ed "esterna" dell'onda. Può colpire senza preavviso ed essere piuttosto grave ed è il motivo principale per cui ti viene chiesto di tenere la cintura di sicurezza allacciata mentre sei seduto.

Categorie di gravità

Esistono diverse categorie per la gravità della turbolenza. Il taglio leggero è definito come irregolarità rapida e piuttosto consistente. Di conseguenza non si verifica alcun cambiamento di altitudine. Durante una leggera turbolenza, ci sono cambiamenti momentanei di altitudine e assetto. Tuttavia, i passeggeri possono ancora camminare più o meno comodamente intorno alla cabina.

Il taglio moderato è, come suggerisce il nome, una versione leggermente più intensa dei dossi continui e ritmici che caratterizzano un taglio leggero. Una turbolenza moderata significa sobbalzi e cambiamenti maggiori e i passeggeri potrebbero perdere l'equilibrio se si spostano. Tuttavia, l'aereo rimane sempre sotto controllo.

Durante una turbolenza grave, caratterizzata da grandi e bruschi cambiamenti di altitudine o di assetto i passeggeri possono essere scaraventati a terra o contro i pannelli dell'aeroplano se non indossano le cinture di sicurezza, rimanere feriti mentre vengono lanciati in alto o in avanti. L'aereo sarà momentaneamente fuori dal controllo dei piloti.

Se l'aereo dovesse incontrare turbolenze estreme, sarebbe sballottato e quasi impossibile da controllare. La forza della turbolenza potrebbe causare alcuni danni strutturali e danni minori alla carlinga.

Eventi incredibilmente rari e brevi

Anche se potresti leggere la descrione delle ultime due categorie e pensare, "beh, non sembra affatto piacevole", potresti essere sollevato di sentire che, secondo la rivista TIME, i piloti incontrano circa cinque minuti di grave turbolenza durante 10.000 ore di volo. I moderni sistemi radar, le apparecchiature per le previsioni meteorologiche e l'addestramento dell'equipaggio in cabina di pilotaggio ne fanno una cosa molto rara in cui imbattersi.

Tuttavia, di tanto in tanto, ci sono casi di grave turbolenza in aria limpida. Secondo la Federal Aviation Administration (FAA) degli Stati Uniti, la turbolenza in volo è la principale causa di lesioni ai passeggeri in incidenti aerei non mortali. Più spesso dei passeggeri, che si spera abbiano le cinture di sicurezza allacciate ai sedili, gli assistenti di volo sono i primi ad avere incidenti e possono ferirsi.

Equipaggio a maggior rischio di lesioni

La gravità delle lesioni varia dalle caviglie rotte al trauma cranico causato dall'essere scagliato contro le cappelliere. Quando la turbolenza colpisce improvvisamente, sono a rischio anche quei passeggeri che non rispondono alla richiesta di tenere sempre allacciate le cinture di sicurezza, o che fanno la fila per usare i bagni. Esempi notevoli di ciò sono stai 11 persone rimaste ferite su un volo Emirates tra Dubai e Singapore nell'ottobre 2019, o 27 su un volo Aeroflot da Mosca a Bangkok, nel maggio 2017, quando i passeggeri sono stati scaraventati nei corridoi. Ma questi sono eventi molto, molto rari.

Per un moderno aereo di linea, i pericoli rappresentati dalla turbolenza sono minimi quando si tratta del velivolo stesso. Le ali, ad esempio, sono progettate per resistere a un carico di 1,5 volte superiore a quello che subirebbero normalmente durante un volo.

Gli aerei sono costruiti secondo standard incredibili di stress e resilienza alle sollecitazioni. Volare è ciò che sanno fare meglio, dopotutto, e ciò per cui sono stati costruiti. I piloti segnalano anche casi di turbolenza, che consente ad altri velivoli di stare alla larga.