Aeroporti ristrutturati, aerei più puliti e igienizzati e nuove tecnologie, per viaggi più efficienti, attendono i viaggiatori di ritorno.

Un esempio è la compagnia Delta Airlines che ha risparmiato sei mesi di ristrutturazione del terminal all'aeroporto LaGuardia di New York perché la pandemia ha tenuto lontani i passeggeri e ha permesso agli equipaggi di lavorare più velocemente.

Nei viaggi, in realtà, ci sono alcuni lati positivi della pandemia. Alcune tecnologie si stanno diffondendo più velocemente. Alcuni importanti progetti aeroportuali sono stati accelerati per sfruttare l'assenza di passeggeri e aerei. Alcune politiche delle compagnie aeree sono cambiate a vantaggio dei passeggeri.

È stata evidenziata la mancanza di pulizia sugli aerei, come avevamo riportato in questo articolo 10 punti degli aeroplani che non sono puliti come dovrebbero, negli aeroporti e negli hotel. Gli standard di pulizia saranno migliorati per i prossimi anni.

L'eliminazione parziale delle commissioni per la modifica e la cancellazione dei voli è uno dei principali cambiamenti legati alla pandemia per i viaggi aerei, anche se come tante cose con le compagnie aeree, ci sono molte clausole che erodono il vantaggio per il consumatore.

I lati positivi più significativi si possono trovare nei grandi progetti di costruzione in aeroporti congestionati come il Los Angeles International e il LaGuardia di New York.

I lavori di ristrutturazione e miglioramenti sono stati un incubo in passato per i viaggiatori e ha minacciato di peggiorare prima della pandemia. Ora ai viaggiatori saranno risparmiati molti disagi. In alcuni casi, quando torneranno, troveranno aeroporti che riconoscono a malapena per la loro efficienza.

"Non saremmo stati in grado di farlo" senza il massiccio calo del traffico aereo, afferma Mark Pearson, vicepresidente del settore immobiliare aziendale di Delta. “Devi trovare buone notizie ovunque puoi in questo periodo.”

Quando l'aeroporto internazionale di Los Angeles ha perso il 95% del suo traffico passeggeri, ad Aprile lo scorso anno, i gestori dell'aeroporto hanno pensato di avere l'opportunità di ripensare al massiccio progetto di costruzione che era in corso. Invece di lavorare solo di notte per ridurre al minimo i disagi ai passeggeri, le squadre hanno potuto lavorare su due o tre turni al giorno.

Delta sta ricostruendo i Terminal 2 e 3. Invece di tenerli entrambi parzialmente aperti, Delta ha chiuso completamente il Terminal 3. Ciò ha ridotto di circa 18 mesi il programma di costruzione. La nuova struttura aprirà a metà del 2023 anziché alla fine del 2024.

"Quando le persone cominceranno a tornare, avremo già molto del lavoro svolto", afferma Justin Erbacci, amministratore delegato di Los Angeles World Airports, che gestisce LAX.

Secondo Rick Cotton, direttore esecutivo dell'Autorità Portuale di New York e New Jersey, che sovrintende agli aeroporti della zona, il traffico all'aeroporto LaGuardia di New York, ora sottoposto a una ricostruzione complessa da 8 miliardi di dollari, rimane del 75% inferiore a quello pre-pandemia.

Ma il declino ha aiutato in un aspetto: tutte le strade per arrivare al LaGuardia hanno dovuto essere ricostruite perché i nuovi terminal sono stati costruiti 200 metri più vicino alla Grand Central Parkway, lontano dalle piste, per creare più spazio per gli aerei.

I viaggiatori vivevano l'incubo delle strade di accesso all'aeroporto chiuse quando il LaGuardia era congestionato. Ora, la costruzione delle strade è stata accelerata da sei a otto mesi in anticipo e le nuove strutture che sono state aperte hanno ottenuto recensioni entusiaste.

Degli effetti della pandemia sul numero dei passggeri ne ha beneficiato anche il gigantesco progetto di costruzione del nuovo terminal di Delta a LaGuardia.

Gli squadre hanno chiuso le corsie e posizionato gru giganti proprio accanto al terminal in costruzione. Non era nei piani prima della pandemia. Il completamento della ricostruzione di Delta è stato anticipato di sei mesi alla fine del 2025 anziché a metà del 2026.

Alcuni viaggiatori vedranno l'eliminazione delle commissioni di cambio dei voli su United, American e Delta come un lato positivo, ma non tutti i viaggiatori.

Costerà comunque cambiare i biglietti di classe o prezzi più economici perché quei biglietti, a partire dalla fine di marzo, non saranno modificabili. (Sono state consentite modifiche ai biglietti economici di base una volta iniziata la pandemia, senza commissioni. Ma ciò scade per la maggior parte delle compagnie aeree entro la fine di marzo.)

In effetti, a partire dai biglietti economici di base acquistati ad aprile, se li devi cambiare, dovrai acquistare un nuovo biglietto: il nuovo prezzo del biglietto diventa, in sostanza, la commissione di modifica. Ciò riguarda molti passeggeri che acquistano l'offerta più economica delle compagnie aeree, a volte il 30% dei passeggeri su un volo.

Alcuni biglietti internazionali continueranno a comportare anche le commissioni di modifica e possono costare fino a 400 Dollari. I clienti delle compagnie aeree statunitensi potrebbero anche scoprire che i partner in code-sharing potrebbero comunque addebitare commissioni di modifica. Molte compagnie aeree internazionali li addebitano ancora. E ricorda, anche senza commissioni di cambio, un cambio può essere costoso perché tutte le compagnie aeree ti fanno pagare qualsiasi differenza tariffaria.

L'aeroporto internazionale di Los Angeles ha visto un calo del traffico fino al 95% nei primi mesi della pandemia. Ciò ha consentito all'aeroporto di chiudere i cancelli e le strutture che sono in fase di ristrutturazione perché non necessarie e di accelerare la costruzione.

Nel complesso, la riduzione delle commissioni di cambio è una buona cosa per i consumatori, se dura. C'è molto scetticismo sul fatto che l'eliminazione della commissione di cambio del volo durerà, come promettono compagnie aeree come United. Ma il settore dovrà affrontare continue pressioni per non addebitare commissioni di cambio da vettori come Southwest, che è cresciuto fino a competere nella maggior parte dei principali mercati nazionali ed evita tali commissioni.

La pandemia ha anche accelerato l'adozione di nuove tecnologie per accelerare il check-in. Le serrature per hotel senza chiave che si aprono con il telefono di un ospite eliminano la necessità di fermarsi alla reception. I viaggiatori troveranno più chioschi self service anche negli hotel, una tendenza che riecheggia il modo in cui gli aeroporti e le compagnie aeree hanno reso il check-in self-service. (Naturalmente questa automazione rappresenta una brutta notizia per i lavoratori alberghieri che hanno perso il lavoro durante la pandemia e non sono stati riassunti.)

La pulizia negli aerei è una tendenza che potrebbe invertirsi nel tempo. Ma le compagnie aeree hanno riconosciuto di essere carenti nella pulizia prima della pandemia. Ora le aspettative sono cambiate. Alcune compagnie aeree hanno aggiunto dirigenti sanitari e di pulizia ai team di gestione. Anche i bagni degli aeroporti e le aree pubbliche vengono puliti più frequentemente. Se ciò dura può dipendere dal fatto che i viaggiatori recensiranno strutture e aerei come sporchi e poco igenici se le compagnie aeree e gli aeroporti iniziassero di nuovo a tagliare i costi sopratutto nel campo dell'igiene e delle pulizie.

Molti aeroplani più vecchi sono stati messi in pensione, il che significa che più voli saranno su aerei più nuovi. Il ritiro accelerato delle flotte negli Stati Uniti ha fatto andare in pensione i 757, 767 e A330-300, nonché di alcuni jet regionali. Delta ha effettuato i suoi ultimi voli sui MD-88 e MD-90 a giugno.

I viaggiatori troveranno comunque dei lati negativi quando torneranno a volare e frquentare le destinazioni turistiche. Avranno a disposizione meno voli diretti, il che significa più collegamenti tramite hub. I ristoranti e i club aeroportuali si riavvieranno gradualmente man mano che il traffico aumenta. Il servizio a bordo impiegherà del tempo per tornare alla normalità. Le compagnie aeree hanno contratto enormi debiti, che limiteranno la spesa per attrezzature e strutture in futuro.

Il periodo non è così buono per i progetti di costruzione dell'Autorità Portuale all'aeroporto internazionale JFK di New York. Di fronte a un calo delle entrate di 3 miliardi di dollari, l'Autorità Portuale ha messo il JFK in attesa. L'Autorità Portuale spera che il sostegno dell'aeroporto nella nuova legge di stimolo sosterrà le finanze in modo che possa iniziare iniziare i lvari di ristrutturazione e amodernamento.

Il destino dello JFK è in bilico tra sostanziali finanziamenti federali o una ripresa più rapida sul fronte dei viaggi aerei.

Save
Cookies user prefences
We use cookies to ensure you to get the best experience on our website. If you decline the use of cookies, this website may not function as expected.
Accept all
Decline all
Analytics
Tools used to analyze the data to measure the effectiveness of a website and to understand how it works.
Google Analytics
Accept
Decline
Unknown
Unknown
Accept
Decline
Marketing
Set of techniques which have for object the commercial strategy and in particular the market study.
DoubleClick/Google Marketing
Accept
Decline