Un pilota brasiliano è stato salvato dopo essere sopravvissuto per 36 giorni nella giungla amazzonica a seguito di un incidente aereo.

Il pilota brasiliano Antonio Sena è stato salvato il 6 marzo, 36 giorni dopo che il suo aereo si è schiantato nella foresta amazzonica il 28 gennaio. La squadra di ricerca e soccorso lo ha salvato nel comune di Almeirim.

Il pilota brasiliano di 36 anni era decollato da Alenquer, nello stato di Para, sulla sponda settentrionale del Rio delle Amazzoni. Era diretto ad Almeirim a bordo di un velivolo Cessna 210.

Tuttavia, il Cessna ha subito un guasto al motore costringendolo ad effettuare un atterraggio di emergenza. Doveva sopravvivere con il pane che aveva portato con sé.

Questo il video del salvataggio

Dopo il suo drammatico salvataggio, Antonio ha detto: “L'unica cosa che mi ha tenuto forte e mi ha permesso di uscire vivo da quella situazione è stato l'amore che ho per la mia famiglia, il desiderio che avevo di rivedere i miei genitori, mio fratello e mia sorella.

"È una storia di amore e fede."

Antonio Sena
Antonio Sena salvato dopo 36 giorni nella giungla Amazzonica

Antonio ha anche elogiato i raccoglitori di noci del Brasile, che gli hanno dato da mangiare, dicendo: “I raccoglitori hanno un cuore enorme. Maria Jorge e tutti i mietitori, grazie mille di tutto, vi amo di tutto cuore. "

"Voglio ringraziare tutti coloro che non si sono mai arresi."

"Grazie, Dio, ogni onore e gloria a te."